skip to Main Content

Un nuovo biomarcatore promettente per la malattia di Alzheimer

Analizzato il potere predittivo dei livelli di P-tau217 Il livello plasmatico di proteina tau fosforilata sulla treonina 217 (P-tau217) è un promettente biomarcatore della malattia di Alzheimer (AD), secondo uno studio pubblicato online sul “Journal…

Le misurazioni di RMN utili per la distrofia di Duchenne

Definiti alcuni biomarker predittivi della perdita di funzionalità Diversi biomarcatori di risonanza magnetica degli arti inferiori e dei muscoli prossimali possono essere predittivi della futura capacità di deambulazione in pazienti con distrofia muscolare di Duchenne.…

Usare l’EEG quantitativo per valutare il Parkinson

Da una metanalisi emergono biomarker per la gravità dei sintomi non motori I biomarker per la gravità dei sintomi non motori della malattia di Parkinson possono essere misurati in modo attendibile ed economico usando l'elettroencefalogramma…

Anomalie retiniche e segni preclinici di Alzheimer

Scoperta una correlazione da misurazioni angiografiche Anomalie microvascolari retiniche sono state identificate in soggetti in salute che hanno biomarcatori positivi per la malattia di Alzheimer. Lo rivela un articolo pubblicato sulla rivista JAMA Ophthalmology da…

PET e volume ippocampale per prevedere l’Alzheimer

Un riscontro positivo per placche beta amiloidi aumenta di 2,5 volte il rischio di malattia Un ridotto volume ippocampale e un riscontro positivo di placche beta amiloidi alla tomografia a emissione di positroni (PET) con…

Verso una terapia personalizzata anche nella sclerosi multipla

Presentati ai Biomarker Day gli studi condotti per tracciare un nuovo percorso Quattordici studi indipendenti sulla sclerosi multipla, tutti incentrati sull’uso dei biomarcatori molecolari: è questo il frutto dell’impegno di Merck per stimolare la ricerca…

Back To Top