skip to Main Content

Esposizione al rumore cronico. L’apoptosi dei neuroni cocleari un possibile meccanismo di difesa?

“Com’è bella la città, com’è grande la città, com’è viva la città, piena di strade e di negozi e di vetrine piene di luce e tante macchine, sempre di più”. Nella sua nota canzone Giorgio Gaber si è sempre dimenticato di una caratteristica dei centri urbani che minaccia la salute del cervello: la città è piena di rumore e gli studi sui danni da esposizione cronica al rumore (ad es. tinnitus e iper- o ipoacusie) sono ormai numerosi.

Lo scorso 9 maggio è uscito su Frontiers of Neuroscience uno studio dell’Università di Berlino in collaborazione con altri centri di ricerca tedeschi (Gröschel M et al. ) secondo cui la già nota apoptosi dei neuroni periferici cocleari che si verifica in conseguenza di rumore cronico potrebbe essere in realtà un meccanismo di difesa dove la perdita acuta dell’udito evita un danno neuronale irreversibile delle strutture acustiche cerebrali superiori che porterebbe a gravi deficit dei meccanismi di elaborazione dei suoni.

Un po’ come se l’apoptosi dei neuroni cocleari rappresentasse il sacrificio dei fanti per salvare i generali delle aree temporali e occipitali.

Ultimo aggiornamento il 24 Maggio 2018 di Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top