skip to Main Content

Sclerosi multipla: il virus di Epstein-Barr come possibile causa

Il virus di Epstein-Barr (EBV) potrebbe essere la causa della sclerosi multipla (MS), secondo uno studio pubblicato online il 13 gennaio su “Science” da Kjetil Bjornevik, della Harvard T. H. Chan School of Public Health di Boston, e colleghi. I ricercatori hanno esaminato l’associazione tra la prevalenza di EBV e MS in una coorte di più di 10 milioni di giovani adulti in servizio attivo nell’esercito statunitense nell’arco di vent’anni. Dall’analisi emergono complessivamente 955 casi di MS incidente durante i periodi di servizio. Lo stato di infezione da EBV è stato valutato in 801 casi di SM e 1,566 controlli.

I ricercatori hanno scoperto che solo un caso di SM si è verificato in un campione EBV-negativo (hazard ratio per la SM, mettendo a confronto casi positivi e negativi di EBV: 26,5).

Al basale, 35 casi di SM e 107 controlli erano EBV-negativi. Durante il follow-up, tutti i casi di SM, tranne uno, si sono infettati con EBV e tutti erano sieroconvertiti prima dell’insorgenza della SM. L’hazard ratio per la SM confrontando la sieroconversione da EBV rispetto alla sieronegatività EBV persistente era pari a 32,4.

Come controllo negativo, sono stati misurati gli anticorpi contro il citomegalovirus (CMV); la sieroconversione per il CMV si è verificata a un tasso simile in coloro che successivamente hanno sviluppato la SM e quelli che non l’hanno fatto. Per esaminare la relazione temporale tra EBV e SM, sono state valutate le concentrazioni sieriche della catena leggera del neurofilamento (sNFL). Gli individui che erano EBV-negativi al basale e successivamente hanno sviluppato la SM avevano livelli sNFL simili a quelli dei controlli non-MS al momento dell’infezione da EBV, ma i livelli sono aumentati in seguito.

“Questi risultati non possono essere spiegati da nessun fattore di rischio conosciuto per la SM e suggeriscono l’EBV come causa principale della SM”, scrivono gli autori.

aggiornato il 08/02/2022 da Alessandro Visca

Folco Claudi

Giornalista medico scientifico