skip to Main Content

Vasopressina e adrenalina: quali vantaggi?

Un’ampia review sugli esiti della somministrazione dopo arresto cardiaco

Adrenalina e vasopressina utilizzate per il trattamento dell’arresto cardiaco sono sicure? E qual è la dose ottimale? Da questi quesiti ha preso le mosse una review di studi sull’argomento, pubblicata sulle Cochrane Database Systematic Reviews da Judith Finn e colleghi della Curtin University a Bentley, in Australia. Gli autori hanno cercato trial controllati sull’uso di adrenalina e vasopressina in quattro diversi database (Cochrane Central of Controlled Trials, MEDLINE, Embase e DARE), selezionando così 26 studi per 21.704 soggetti coinvolti complessivamente. Hanno poi analizzato i dati, confrontandoli anche con le raccomandazioni dell’International Liaison Committee on Resuscitation 2015.

Dall’analisi è emersa un’evidenza moderata del fatto che l’adrenalina aumenta la sopravvivenza alla dimissione ospedaliera rispetto al placebo. A causa della qualità molto bassa delle evidenze, rimane invece un’incertezza sulla differenza in termini di sopravvivenza alla dimissione ospedaliera per alte dosi di adrenalina rispetto alla dose standard, dosi standard di adrenalina rispetto a vasopressina, adrenalina alla dose standard rispetto a vasopressina più adrenalina.

Evidenze di qualità moderata hanno rilevato che l’adrenalina rispetto al placebo ha aumentato la sopravvivenza al ricovero ospedaliero. Infine, la vasopressina può migliorare la sopravvivenza al ricovero ospedaliero rispetto alla dose standard di adrenalina, e può fare poca o nessuna differenza rispetto alla dose standard di adrenalina più vasopressina.

Per quanto riguarda gli esiti neurologici, non è stato dimostrato che l’adrenalina (a qualsiasi dose) o la vasopressina portino a un miglioramento. Dall’analisi sono emerse prove di qualità moderata che il tasso di ritorno della circolazione spontanea (ROSC) era più alto per la dose standard di adrenalina rispetto al placebo. Sempre in termini di ROSC, non ci sono certezze per il confronto tra adrenalina a dose standard e ad alte dosi e adrenalina standard rispetto alla vasopressina, a causa di evidenze di qualità molto bassa. L’adrenalina a dosi standard può fare poca o nessuna differenza rispetto al dosaggio standard di adrenalina più vasopressina.

Ultimo aggiornamento il 26 Marzo 2019 di Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top