skip to Main Content

L’ASA rallenta la crescita degli aneurismi cerebrali

I dati sono emersi da uno studio retrospettivo su 146 pazienti

L’assunzione di ASA è associata a un tasso ridotto di crescita dell’aneurisma per i pazienti con aneurismi intracranici multipli, secondo un nuovo articolo pubblicato online sul “Journal of Neurosurgery” da Mario Zanaty, dell’Università dell’Iowa, e colleghi. Si tratta di una revisione retrospettiva di un database di dati clinici per esaminare se l’aspirina è protettiva contro la crescita dell’aneurisma in pazienti con aneurismi intracranici multipli di diametro inferiore a 5 millimetri.

L’analisi ha riguardato i dati di 146 pazienti per complessivi 375 aneurismi intracranici. Alla visita iniziale, 146 di questi aneurismi sono stati trattati, mentre i restanti 229 aneurismi, con diametri da 2 a 5 millimetri sono stati destinati a rimanere sotto osservazione. Durante il periodo di follow-up, i ricercatori hanno constatato che il 10,48 per cento dei 229 aneurismi era cresciuto ed è stato perciò sottoposto a trattamento. La rottura non si è verificata in nessuno degli aneurismi osservati.

Nell’analisi multivariata, è emerso che l’assunzione di ASA era associata a un tasso significativamente ridotto di crescita dell’aneurisma (odds ratio pari a 0,19). Ipertensione, abuso di droghe, anamnesi di malattia renale policistica ed emorragia subaracnoidea alla presentazione sono state associate a un tasso significativamente maggiore di crescita dell’aneurisma (con valori di odds ratio di 14,38, 11,26, 9,48 e 5,91, rispettivamente).

“Questo studio è molto promettente, in quanto delinea per la prima volta il potenziale effetto terapeutico dell’ASA nel ridurre la crescita dell’aneurisma”, ha spiegato uno dei coautori in una nota. “Se confermato in uno studio più ampio, questo risultato potrebbe offrire il primo, efficace ed economico agente terapeutico da banco che potrebbe arrestare la crescita dell’aneurisma e prevenire la rottura: molte persone in tutto il mondo potrebbero trarne beneficio.”

Ultimo aggiornamento il 3 Dicembre 2019 di Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top