skip to Main Content

Staminali neurali attive contro l’infiammazione del SNC

Successo di una sperimentazione sul trapianto per via intracerebroventricolare

Il trapianto di cellule staminali neurali è in grado di modificare alcuni meccanismi di risposta immunitaria dell’organismo, riducendo l’infiammazione a carico del sistema nervoso centrale.

Lo dimostra un nuovo studio, condotto sul modello animale, pubblicato da Stefano Pluchino del Wellcome Trust-MRC Stem Cell Institute dell’Università di Cambridge, grazie al supporto di AISM e FISM.

L’approccio inter-disciplinare adottato da Pluchino e colleghi descritto in un articolo sulla rivista Cell-Stem Cell, ha consentito di analizzare le basi metaboliche dell’attivazione protratta e persistente dei macrofagi e della microglia e di ricostruire in dettaglio i meccanismi di neuroinfiammazione cronica tipica delle forme progressive di sclerosi multipla. Gli autori, inoltre, hanno verificato se la terapia cellulare con staminali neurali potesse interferire con questi processi metabolici. I risultati dello studio dimostrano, in primo luogo, che nei modelli con sclerosi multipla sperimentale cronica il metabolita infiammatorio succinato aumenta in misura notevole nel fluido cerebrospinale, ma non nel sangue periferico. Inoltre, il trapianto per via intracerebroventricolare di staminali neurali adulte oppure ottenute tramite riprogrammazione da cellule della cute ha effetti terapeutici e antinfiammatori tra loro sovrapponibili. Associata a questi effetti, vi è poi una riduzione rilevante del numero di macrofagi e microglia nel sistema nervoso centrale, e dei livelli di succinato nel fluido cerebrospinale.

“L’originalità dello studio consiste nell’aver guardato al metabolismo cellulare e ai meccanismi di competizione cellulare, tipici del cancro, in un contesto sperimentale caratterizzato da neuroinfiammazione cronica e messo al servizio dei più moderni concetti di medicina rigenerativa”, ha sottolineato Luca Peruzzotti-Jametti, primo autore del lavoro.

Ultimo aggiornamento il 18 Aprile 2018 di Pierpaolo Benini

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top