skip to Main Content
Sclerosi Multipla, Tutorial Dell’AISM Per La Riabilitazione A Distanza

Sclerosi multipla, tutorial dell’AISM per la riabilitazione a distanza

Sei video tutorial consentono di proseguire la riabilitazione anche da casa

Per la loro condizione di fragilità, i pazienti affetti da sclerosi multipla sono particolarmente a rischio di avere serie conseguenze da un eventuale contagio da nuovo coronavirus. Inoltre, per effetto delle norme sull’isolamento sociale, molti soggetti affetti non riescono a raggiungere i servizi riabilitativi o non riescono a fruirne al proprio domicilio.

È per cercare di ovviare a queste difficoltà che l’Associazione italiana sclerosi multipla (AISM) ha avviato il progetto “AISM a casa con te”, mettendo a disposizione gratuitamente in rete una serie di sei video tutorial, realizzati da fisioterapisti e operatori esperti di sclerosi multipla con diverse competenze tra cui logopedia, terapia occupazionale e psicologia, grazie anche alla collaborazione con il Servizio Riabilitazione AISM Liguria, centro di eccellenza a livello europeo.

L’obiettivo è di dare ai soggetti affetti dalla malattia la possibilità di svolgere operazioni quotidiane e riprendere alcune funzionalità acquisite durante le sedute riabilitative.

I tutorial in sostanza spiegano come svolgere alcuni esercizi utili per mantenere al meglio l’articolazione del linguaggio e la deglutizione; mostrano in modo semplice, una serie di “trucchi” per alzarsi dal letto in sicurezza, senza rischiare di farsi male. Altri video sono invece dedicati all’esercizio fisico. Ogni video dura 10-15 minuti, possono essere svolti tutti i giorni, una volta al giorno, e presentano tre livelli di difficoltà crescenti.

“L’attuale emergenza sanitaria ha richiesto a un Centro riabilitativo come il nostro di fornire soluzioni utilizzabili anche a distanza per le persone con sclerosi multipla”, ha spiegato Giampaolo Brichetto, direttore sanitario del Servizio Riabilitazione AISM Liguria. “Le necessarie limitazioni e il distanziamento sociale imposto dai Decreti, di fatto non consentono alla maggior parte delle persone con sclerosi multipla l’accesso ad alcuni servizi importanti come quelli riabilitativi, che rappresentano una vera e propria cura per i pazienti. Una cura non può essere completamente interrotta o dimenticata, ma può essere temporaneamente modificata e adattata allo stato di emergenza. E noi di AISM abbiamo scelto di non dimenticare nessuna delle persone seguite dal nostro servizio riabilitativo: se non possono venire loro da noi, li raggiungiamo noi a casa loro”.

Back To Top