skip to Main Content

Un bando di concorso per la distrofia di Duchenne

Al via il programma PRIORITY promosso da PTC Therapeutics

Finanziare i progetti destinati a migliorare lo screening neonatale della distrofia di Duchenne e a supportare la sua diagnosi precoce: è questo l’obiettivo di PRIORITY, un programma annuale di finanziamento della ricerca promosso da PTC Therapeutics, azienda impegnata nello sviluppo di terapie per combattere le malattie rare.

Il 31 marzo prossimo scade il termine per presentare le candidature per il programma 2019 per un finanziamento di 500.000 dollari. Le domande di finanziamento, riservate a clinici e ricercatori italiani che operano nel campo della neurologia, della genetica e della pediatria, saranno valutate da un apposito comitato internazionale di esperti indipendenti.

“In Italia ci sono molti scienziati di talento impegnati a fondo nel campo delle malattie genetiche rare e il programma PRIORITY offrirà un ulteriore sostegno per accelerarne le iniziative”, ha spiegato Alessandra Baroni, medical affair directory di PTC Therapeutics Italia.

“Il programma di quest’anno premierà le iniziative innovative per migliorare lo screening neonatale della distrofia di Duchenne che porterà a una diagnosi molto più precoce di questa malattia progressiva”, spiega il Dr. Yann Péréon, Neurologo dell’Ospedale Universitario – CHU Nantes, Francia, che fa parte del Comitato d’esame. “La diagnosi precoce è fondamentale per garantire che i pazienti possano avere accesso tempestivo alle migliori cure e per permettere alle famiglie di pianificare il futuro; incoraggiamo quindi la comunità neuromuscolare a essere creativa, intelligente e sostenibile nelle sue proposte.”

 

Ultimo aggiornamento il 12 Febbraio 2019 di Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top