skip to Main Content

Nuovi dati di efficacia per cladribina compresse nella sclerosi multipla

Da un’analisi post-hoc emerge un’ulteriore riduzione della progressione della disabilità Cladribina compresse, farmaco a somministrazione orale sviluppato da Merck per il trattamento di pazienti adulti con sclerosi multipla, ha confermato il suo favorevole profilo di efficacia in una nuova analisi post-hoc dello studio CLARITY pubblicata sul “Multiple Sclerosis Journal”. Due i sottogruppi considerati: pazienti con sclerosi multipla recidivante ad elevata attività di malattia e pazienti

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, che preghiamo di autenticarsi nel form qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente





captcha
*Campo obbligatorio

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top