skip to Main Content

DBS, la risonanza magnetica non è più un tabù

L’impianto di neurostimolazione profonda (DBS) non sarà più incompatibile con la risonanza magnetica, anche effettuata su tutto il corpo: le Autorità regolatorie dell’Unione Europea hanno approvato un nuovo dispositivo realizzato da Medtronic, il cui funzionamento non interagisce in modo significativo con questa metodica di diagnosi, come dimostrato in uno studio sperimentale su circa 38.000 casi. “Prima di questa approvazione, per i portatori di elettrodi la

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, che preghiamo di autenticarsi nel form qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente





captcha
*Campo obbligatorio

Pierpaolo Benini

Giornalista pubblicista, fotografo, webmaster.

Back To Top