skip to Main Content

L’enfisema aumenta il rischio di emorragia subaracnoidea

I dati di uno studio suggeriscono una fisiopatologia comune o simile

I pazienti anziani con enfisema hanno un rischio maggiore di emorragia subaracnoidea o di rottura di aneurisma aortico rispetto a quelli senza enfisema, secondo i risultati degli studi pubblicati sulla rivista Stroke da Ali Mahta della Warren Alpert Medical School della Brown University a Provodence, nel Rhode Island (Stati Uniti), e colleghi di altri istituti statunitensi.

I ricercatori hanno analizzato retrospettivamente ricoveri per emorragia subaracnoidea aneurismatica o rottura di aneurisma aortico in un campione rappresentativo a livello nazionale di beneficiari del programma sanitario Medicare. Hanno poi analizzato gli effetti dell’enfisema sui tassi di ospedalizzazione per le due condizioni.

Dei 1.670.915 pazienti inclusi nell’analisi dello studio, tutti di età superiore ai 66 anni, 133.972 avevano una diagnosi di enfisema. Il tempo medio di follow-up è stato di 4,3 anni. Sono stati registrati 4.835 casi di rottura di aneurisma, 433 dei quali si sono verificati in pazienti con enfisema. L’incidenza annuale della rottura dell’aneurisma è stata di 14,6 e 6,5 per 10.000 nei pazienti con e senza enfisema, rispettivamente.

Inoltre, in 2 analisi post hoc, i ricercatori hanno trovato un’associazione significativa tra enfisema e aneurisma cerebrale o aortico non rotto (hazard ratio: 1,7).

I dati dello studio, secondo i ricercatori, potrebbero indicare un possibile meccanismo causale tra enfisema e aneurisma, suggerendo che la formazione delle due condizioni potrebbe condividere una fisiopatologia di fondo comune o simile.

Ultimo aggiornamento il 19 Aprile 2019 di Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top