skip to Main Content

Nei soggetti ipertesi la terapia con ARB potrebbe prevenire l’epilessia

In uno studio di coorte di pazienti con ipertensione, la terapia con bloccanti del recettore dell’angiotensina (ARB) è risultata associata a una significativa riduzione dell’incidenza di epilessia. Il risultato viene riferito da Corinna Doege dell’Ospedale centrale di Brema, in Germania, e colleghi sulle pagine di “JAMA Neurology”.

I dati clinici sono stati ottenuti dal database Disease Analyzer (IQVIA) ed erano relativi a pazienti di età pari o superiore a 18 anni (N= 1.553.875) con ipertensione e almeno una prescrizione di farmaci antipertensivi, trattati presso 1274 ambulatori generali sul territorio tedesco tra gennaio 2010 e dicembre 2020. Sono stati esclusi i pazienti a cui era stata diagnosticata l’epilessia prima o fino a tre mesi dopo la data indice.

Lo studio ha incluso un totale di 168.612 pazienti, di cui 42.153 per ognuna delle quattro classi di farmaci antipertensivi (beta-bloccanti, ARB, ACE-inibitori e calcio-antagonisti [CCB]) abbinati per propensity score. L’età media [SD] dei pazienti era di 62,3 [13,5] anni e 21.667 (51,4%) erano donne.

L’analisi statistica ha mostrato che l’incidenza di epilessia entro i cinque anni era più bassa tra i pazienti trattati con ARB (0,27% a 1 anno, 0,63% a 3 anni, 0,99% a 5 anni) e più alta tra i pazienti che ricevevano beta-bloccanti e CCB (0,38% sia per i beta-bloccanti che per i CCB a 1 anno; 0,91% per i beta-bloccanti e 0,93% per i CCB a 3 anni; beta-bloccanti, 1,47%; e CCB, 1,48% a 5 anni).

Inoltre, la terapia con bloccanti del recettore dell’angiotensina è stata associata a un’incidenza significativamente ridotta di epilessia (hazard ratio: 0,77; IC al 95%: 0,65-0,90) rispetto alle altre classi di farmaci considerate complessivamente.

Secondo gli autori, i risultati suggeriscono che i farmaci antipertensivi potrebbero essere utilizzati come un nuovo approccio per prevenire l’epilessia nei pazienti con ipertensione arteriosa.

 

 

aggiornato il 31/10/2022 da Alessandro Visca

Folco Claudi

Giornalista medico scientifico