skip to Main Content

Dimetilfumarato efficace contro le recidive di SM

Resi noti i risultati preliminari dello studio ESTEEM La somministrazione di dimetilfumarato in fase precoce è in grado di ridurre in modo significativo i tassi di recidiva annualizzati di sclerosi multipla rispetto a nessun trattamento o trattamento precedente con altre terapie modificanti la malattia. È quanto emerso da un’analisi preliminare post-hoc dello studio ESTEEM [1] presentata al 34° Congresso ECTRIMS, svoltosi dal 10 al 12

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, che preghiamo di autenticarsi nel form qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente





captcha
*Campo obbligatorio

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top