skip to Main Content

Revalma, la nuova azienda di nutraceutici che produce anche gli estratti vegetali

Revalma, una parola composta dal francese rêve (sogno) e dallo spagnolo alma (anima), è il nome scelto per una nuova azienda italiana, nata nel 2020 per la produzione e commercializzazione di nutraceutici. Il progetto alla base di questa sfida imprenditoriale, lanciata in un anno difficile, è quello di dare vita a un’azienda in grado non solo di commercializzare nutraceutici, ma anche di produrre estratti vegetali innovativi.

L’impresa avviata da Mariaelena Amelotti con la sua famiglia sull’esempio di suo padre, imprenditore di successo nel mondo farmaceutico, si caratterizza per una forte sensibilità ambientale, con l’utilizzo di materiali ecosostenibili come carta FSC per i materiali promozionali e PLA derivato dalla canna da zucchero per l’innovativo barattolino compostabile che prende il posto dei blister in plastica e alluminio.

L’azienda tiene a sottolineare che agisce con una “filosofia diversa da tutte le altre aziende del settore: Revalma è differente perché è cuore e anima in tutto ciò che fa. I prodotti hanno formulazioni innovative i cui componenti, titolati e standardizzati, agiscono in totale sinergia, garantendo un risultato fondamentale: la salute nel rispetto della qualità della vita.”

In questo progetto, spiegano dall’azienda, le persone sono al centro: i collaboratori (assunti con Contratto di Agenzia o con Contratto da dipendente) vantano anni di esperienza nel settore e vengono coinvolti attivamente nei processi decisionali. I medici sono i preziosi interlocutori cui Revalma si affianca per proporre rimedi che rispondano alle diverse esigenze delle persone.

Ultimo aggiornamento il 6 Luglio 2021 di Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top