skip to Main Content
Una Giornata Dedicata Alle Malattie Neuromuscolari

Una giornata dedicata alle malattie neuromuscolari

Sarà celebrata il 9 marzo prossimo con incontri informativi in 17 città

Diciassette città italiane coinvolte in una serie di incontri per illustrare le più recenti acquisizioni in termini di diagnosi, terapia e presa in carico del paziente. Target: specialisti, associazioni di pazienti, infermieri, fisioterapisti, Medici di Medicina Generale e pediatri. Sarà ricco anche quest’anno il programma della Giornata per le malattie neuromuscolari (GMN 2019), che si celebrerà sabato 9 marzo prossimo, grazie alla volontà e all’impegno dell’Alleanza Neuromuscolare che include l’Associazione Italiana Sistema Nervoso Periferico (ASNP), l’Associazione Italiana di Miologia (AIM) e Fondazione Telethon.

Come in molti altri ambiti clinici, anche per le malattie neuromuscolari l’importanza di un’informazione completa e corretta dal punto di vista scientifico è fondamentale, complice anche un quadro diagnostico e terapeutico piuttosto complesso. Si tratta, infatti, di patologie che nel 90% dei casi sono rare e con un’andamento progressivo e degenerativo, e quindi sostanzialmente cronico, con tutto ciò che ne consegue per il carico che devono sopportare i pazienti e le loro famiglie e per le terapie protratte sul lungo periodo. Da ricordare inoltre che ci possono essere casi complicati da comorbilità o patologie secondarie ad altri disturbi, come nelle neuropatie diabetiche, destinate ad aumentare numericamente per l’incremento di prevalenza del diabete nella popolazione generale.

Da segnalare che nel giorno precedente la Giornata, che ha ottenuto il patrocinio dalla Società Italiana di Medicina Generale e delle cure primarie (SIMMG), dalla Società Italiana di Neurologia (SIN) e dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO), saranno attivati punti di ascolto per chi vorrà discutere eventuali problematiche con medici esperti in malattie neuromuscolari.

 

#

Back To Top