skip to Main Content

Deutetrabenazina sicura anche ad alto dosaggio

Analizzati i dati su 113 pazienti affetti da corea di Huntington Dosi più elevate di deutetrabenazina sembrano essere sicure e ben tollerate nei pazienti con malattia di Huntington che possono richiedere un adeguato controllo della corea, secondo un’analisi post-hoc recentemente pubblicata su “Neurology” da Samuel Frank del Beth Israel Deaconess Medical Center/Harvard Medical School e colleghi. La deutetrabenazina è un inibitore vescicolare del trasportatore di

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, che preghiamo di autenticarsi nel form qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente





captcha
*Campo obbligatorio

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top