skip to Main Content

Due biomarcatori per la concussione cerebrale

I livelli di GFAP e di UCH-L1 aumentano entro 4 ore dalla lesione I livelli sierici di proteina fibrillare acida della glia (GFAP) e di idrolasi dell’ubiquitina C-terminale (UCH-L1) sono risultati biomarcatori predittivi di pregressa…

Il futuro della riabilitazione per il trauma cranico

Un convegno a Milano ha discusso le prospettive di recupero Le gravi cerebrolesioni acquisite (GCA) rappresentano nel nostro Paese un problema rilevante. A partire dai numeri: si contano 15-20 casi per 100.000 abitanti anno, che…

Il peso come fattore prognostico dopo un trauma cranico

Sovrappeso e obesità sono fattori di rischio anche a lungo termine Il sovrappeso e l’obesità sono fattori di rischio per la salute negli anni che seguono la riabilitazione per un trauma cranico. Lo rivela una…

Back To Top