skip to Main Content

Apnea ostruttiva del sonno: l’impatto su materia bianca e prestazioni cognitive

La correlazione è stata indagata in uno studio su più di 1100 soggetti che vivono in comunità

L’apnea ostruttiva del sonno (OSA) è associata alla cognizione e all’integrità della materia bianca (WM) nel tempo? Per rispondere a questa domanda, Min-Hee Lee, dell’Ospedale universitario di Ansan, in Corea del Sud, e colleghi hanno condotto uno studio prospettico di coorte, i cui risultati sono illustrati su “JAMA Network Open”, su 1110 soggetti che vivono in comunità (età media [SD], 58,0 [6,0] anni; 517 [46,6%] uomini). Tra i partecipanti, 458 erano senza diagnosi di OSA, 72 con OSA risolta, 163 partecipanti con OSA incidente e 417 con OSA persistente. Tutti sono stati sottoposti a polisonnografia, imaging a tensore di diffusione e valutazione cognitiva al basale (2011-2014) e durante un follow-up di quattro anni (2015-2018).

Dall’analisi dei dati raccolti è emerso che l’OSA incidente era associata a un’alterazione dell’integrità della WM e a cambiamenti concomitanti nell’attenzione sostenuta rispetto ai partecipanti senza OSA (per esempio, la variazione nel punteggio del test Digit Symbol-coding è risultata di -3,2% [IC al 95%: da -5,2% a -1,2%]).

I partecipanti con OSA risolta hanno mostrato migliori risultati nei test di memoria visiva al follow-up (variazione del test di riproduzione visiva a richiamo immediato: 17,5% [IC al 95%: da 8,9% a 26,1%]; variazione del test di riproduzione visiva a richiamo differito: 33,1% [IC al 95%: da 11,3% a 54,9%]), con cambiamenti concordanti nei parametri di diffusione nelle aree anatomiche rilevanti. Solo nel gruppo degli anziani (età >60 anni), l’OSA persistente è risultata associata a un’alterazione dell’integrità della WM e della cognizione (per esempio, test di memoria visiva-riconoscimento: β = -24,2 [IC al 95%: da -40,7 a -7,7]).

Anche il sesso e un fattore importante che ha dimostrato di poter modificare l’associazione tra OSA e integrità della WM della capsula interna posteriore sinistra, del ginocchio sinistro del corpo calloso e del peduncolo cerebellare medio destro solo negli uomini e con la cognizione solo nelle donne (per esempio, test di riproduzione visiva a richiamo immediato: β = 33,4 [IC al 95%: da 19,1 a 47,7]).

aggiornato il 05/09/2022 da Alessandro Visca

Folco Claudi

Giornalista medico scientifico