skip to Main Content

La carenza di vitamina D aumenta il rischio di neuropatia diabetica dolorosa

Bassi livelli ematici di 25(OH)D sono correlati alla sintomatologia dolorosa

La carenza e l’insufficienza di vitamina D sono associate a un aumento del rischio di neuropatia diabetica dolorosa, secondo i risultati di uno studio pubblicato sulla rivista “Diabetes/Metabolism Research and Reviews” da Uazam Alam dell’Institute of Life Course and Medical Sciences, nel Regno Unito, e colleghi di una collaborazione internazionale.

Gli autori hanno considerato un campione di 43 pazienti con diabete di tipo 1, selezionati a caso, tra cui 20 soggetti con neuropatia indolore e 23 partecipanti con neuropatia dolorosa. Inoltre, sono stati inclusi 14 controlli sani non diabetici abbinati per età, sesso ed etnia.

Per determinare la gravità della neuropatia dolorosa, tutti i partecipanti allo studio sono stati sottoposti a una valutazione completa, che comprendeva: esame del deficit neurologico, test sensoriali quantitativi (QST), elettrofisiologia, densità delle fibre nervose intraepidermiche (IENFD) e microscopia confocale corneale, così come la misurazione del livello ematico di 25(OH)D.

Esaminando i dati, è emerso che i pazienti con neuropatia diabetica dolorosa avevano un punteggio significativamente più alto nel profilo dei sintomi della neuropatia, rispetto ai pazienti con neuropatia diabetica indolore e controlli. Non ci sono state differenze invece per i parametri QST, la densità delle fibre nervose intraepidermiche e la microscopia confocale corneale tra i pazienti con neuropatia diabetica dolorosa e quelli con neuropatia diabetica indolore. I pazienti con neuropatia diabetica dolorosa, infine, manifestavano sintomi più significativi di neuropatia diabetica, come iperalgesia, allodinia, paralisi e intorpidimento.

I livelli sierici medi di 25(OH)D erano 24,0±14,1 ng/mL nei pazienti con neuropatia diabetica dolorosa, 34,6±15,0 ng/mL in quelli con neuropatia diabetica indolore e 34,1±8,6 ng/mL nei controlli. La carenza di vitamina D (<20 ng/mL) è risultata associata a un rischio 10 volte maggiore per la neuropatia diabetica dolorosa (odds ratio [OR], 9,8) e l’insufficienza di vitamina D (<30 ng/mL) è risultata associata a un rischio più di quattro volte maggiore (OR: 4,4).

Ultimo aggiornamento il 7 Luglio 2020 di Alessandro Visca

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top