skip to Main Content
Ocrelizumab Nella SM, Risultati Positivi Anche Sul Lungo Periodo

Ocrelizumab nella SM, risultati positivi anche sul lungo periodo

Presentati i dati delle estensioni in aperto degli studi OPERA I, OPERA II e ORATORIO Ocrelizumab, farmaco sviluppato da Roche, è in grado di ridurre in modo significativo la progressione della disabilità nei pazienti con sclerosi multipla nelle forme recidivante e primariamente progressiva. È quanto annunciato nel corso del 71° Congresso Annuale dell’American Academy of Neurology (AAN) da poco conclusosi a Filadelfia, negli Stati Uniti.

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, che preghiamo di autenticarsi nel form qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente





captcha
*Campo obbligatorio

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top