skip to Main Content

Interrotti gli studi su umibecestat nella malattia di Alzheimer

Il farmaco segue la sorte degli altri inibitori dell’enzima BACE Due studi registrativi di fase 2/3 sul farmaco umibecestat (CNP520) per la prevenzione della malattia di Alzheimer sono stati interrotti a causa del peggioramento di alcune misure della funzione cognitiva dei soggetti trattati: lo hanno comunicato Novartis e Amgen, sponsor degli studi, dopo aver valutato che il potenziale beneficio di umibecestat non superava i rischi.

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, che preghiamo di autenticarsi nel form qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente





captcha
*Campo obbligatorio

Alessandro Visca

Giornalista professionista specializzato in editoria medico­­­­-scientifica, editor, formatore.

Back To Top