skip to Main Content
#ApriGliOcchi Per Conoscere I Problemi Di Chi Convive Con La Sclerosi Multipla

#ApriGliOcchi per conoscere i problemi di chi convive con la Sclerosi Multipla

Una sorella gemella invisibile che si diverte a rendere più difficile la vita quotidiana, intralciando anche i gesti più semplici. Così viene rappresentata la Sclerosi Multipla nell’originale video realizzato per la campagna di sensibilizzazione #Aprigliocchi, promossa da Roche, con il patrocinio di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

Lo scopo del video è rappresentare le difficoltà che incontra nella vita di tutti i giorni gli oltre 110mila italiani con questa malattia e, d’altro canto, lanciare un messaggio sociale che evidenzi l’importanza di guardare agli altri con maggiore attenzione e rispetto.

“Con questo video e la campagna di sensibilizzazione abbiamo voluto lanciare un messaggio sociale perché siamo convinti che il nostro contributo come azienda impegnata nelle neuroscienze non debba limitarsi a rendere disponibile un nuovo farmaco, ma debba andare oltre, pensando al contesto in cui operiamo e alle condizioni in cui vivono le persone con SM” afferma Maurizio de Cicco, Presidente e Amministratore Delegato di Roche in Italia.

La sclerosi multipla viene diagnosticata nella maggior parte dei casi tra i 20 e i 40 anni, con una diffusione doppia nelle donne. La lunga convivenza con la malattia comporta problemi di integrazione nella vita sociale, che sono alla base della campagna di sensibilizzazione.

“La realtà della Sclerosi Multipla sta cambiando e con essa la qualità della vita delle persone con SM – afferma Roberta Amadeo, Past President Nazionale AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla – È fondamentale che tutti siano informati in modo serio e corretto, per sfatare falsi miti da un lato e per riconoscere sintomi subdoli e invalidanti che spesso interferiscono prepotentemente nella nostra quotidianità. Al crescere della consapevolezza si riduce la paura. Soprattutto si dà la possibilità a ciascuno di noi di voler essere protagonista della propria vita. È un diritto che sta alla base di ogni possibilità di integrazione sociale.  È ciò che AISM sta portando avanti da sempre”.

La campagna utilizza le nuove possibilità offerte dal web e dai social network. L’hashtag della campagna è #ApriGliOcchi e il video sarà visualizzabile e condivisibile dal 12 aprile sulla pagina Facebook “La sclerosi multipla non conosce le buone maniere” e sul canale YouTube di Roche. In oltre il video è diffuso attraverso la community di Friendz, startup di digital marketing già nota per numerose campagne di successo sui social network.

“La salute è sempre più online – dichiara Luca Pani, CHMP and SAWP Member European Medicines Agency (EMA), Department of Psychiatry and Behavioral Sciences, University of Miami – La tecnologia digitale applicata alla salute sarà senza dubbio sempre più rivoluzionaria, riducendo l’asimmetria delle informazioni a disposizione del medico rispetto a quelle a disposizione del paziente, in un processo di empowerment che oltre a mettere il paziente progressivamente al centro del sistema salute, permette anche una maggiore conoscenza rispetto ad alcune patologie che fino a pochi anni fa interessavano solo pazienti e addetti ai lavori. In questo contesto rientrano senza dubbio campagne di sensibilizzazione come questa che, attraverso il web, aiutano patologie non note a tutti, come la sclerosi multipla, ad essere sempre più conosciute e, di conseguenza, riconoscibili da un sempre maggior numero di persone”.

Back To Top